Emilio Cavallini – Fernando Garbellotto: QUANDO LA TELA DIVENTA OPERA

La mostra presenta i lavori di Emilio Cavallini e Fernando Garbellotto intesi come indagini parallele dentro il lone di ricerca artistica, sviluppatosi a partire dal se- condo Novecento, che ha adoperato la tela non alla stregua di puro supporto pittorico ma come opera d’arte, al con ne tra quadro e scultura.
Ad accoglierci, nella prima sala espositiva, una selezione di maestri storici che han- no fatto diventare la “tela” il soggetto dell’opera (i tagli di Fontana, le estro essioni ed intro essioni di Bonalumi, Castellani, Simeti, Biasi, le piegature di Berlingeri, Tor- nquist, le torsioni di Eielson, le geometrie di Savelli e Orler) per giungere quindi alle strisce di tela annodate – le reti – di Fernando Garbellotto e alle composizioni in lo di nylon e tessuto di Emilio Cavallini. Tale ricerca prevede quindi lo spostamento da “ciò che realizzo sulla tela” (soggetto del quadro, immagine, composizione) a “ciò che realizzo con la tela” (piega, tensione, avvolgimento, nodo).
Così concepita la tela non viene semplicemente usata per essere dipinta, sacri can- dola a mero fondamento tecnico, ma diventa essa stessa protagonista. In questo modo si può raggiungere l’obiettivo di percepire, cogliere, focalizzare e esaltare non solo l’oggetto artistico nito quanto il procedimento adottato per creare l’opera stessa mediante l’azione del piegare, del tagliare, del tendere, del torcere, dell’arrotolare, dell’annodare, dell’assemblare. L’opera diventa sistema: l’esito – nale è il frutto di un lavoro paziente di “tessitura”, in cui le singole azioni entrano a far parte di un circuito aperto, dinamico, in apparente e continua evoluzione in cui il prima e il dopo, il passato e il presente si legano indissolubilmente nella trama dei rapporti costituiti come summa di eventi interdipendenti.
Nella fattispecie, i lavori di Cavallini e Garbellotto, a cui sono dedicate le sale prin- cipali della Galleria, nel loro appellarsi alla geometria frattale (le immagini frattali sono frazioni di gure geometriche irregolari che mantengono le stesse strutture in tutte le scale), ci riportano al dialogo della parte con il tutto attraverso un continuum di relazioni che toccano i molteplici territori dell’optical e dell’arte programmata.

Quando la tela diventa opera
a cura di Lorena Gava e Duilio Dal Fabbro

Galleria Novecento
di Palazzo Sarcinelli Conegliano
27 gennaio – 25 febbraio 2018

Inaugurazione
sabato 27 gennaio, ore 18.00

Conferenza e visita guidata
venerdì 9 febbraio, ore 20.30 ingresso libero

Finissage
sabato 24 febbraio, ore 18.00 presentazione del catalogo della mostra alla presenza degli artisti Emilio Cavallini
e Fernando Garbellotto

Da giovedì a domenica
gio /ven: 10.00-12.30 15.00-18.00
sab/dom: 10.00-19.00

 
Quando_la_tela_locandina

 
 

Pin It

« »

Scroll to top